domenica 20 settembre 2009

CANAAN - Episodio 12

L'episodio in pillole: dopo il termine degli eventi alla Factory i nostri protagonisti tornano in città e riposano in albergo prima di raggiungere nuovamente Shanghai ma un guasto alla macchina obbliga Minoru a separarsi dalle ragazze, che dovranno affrontare il lungo viaggio in treno;

Highlights: la bomba sul treno: vero esplosivo o nuovo fake?;

Giudizio: 7,5 /10

Episodio carino ma un po' lento nel ritmo tranne nel finale, dove riesce a regalare una buona sequenza di combattimento: paga sicuramente la mancanza di appeal dopo la conclusione degli eventi legati a "Hebi" e la Factory che sono stati sempre ampiamente sviluppati nel corso dello svolgimento della storia relegando il duello fra le due Canaan a "storia nella storia" che ora profuma di conclusione fatta solo perché necessaria. Il personaggio di Alphard continua ad essere il più interessante del gruppo e CANAAN oggi è davvero inguardabile, trincerata dietro delle battute prevedibili ed un comportamento assolutamente non in linea con il suo personaggio: nutro qualche speranza per un finale apocalittico grazie alla presenza di un simpatico ordigno che mi auguro non sia finto come quello usato per il rapimento di Maria...

Al ritorno dall'incidente della Factory CANAAN, Mari, Yunyun e Minoru alloggiano in un hotel della vicina cittadina dove trascorrono la notte prima di fare ritorno a Shanghai: CANAAN è tormentata dai pensieri e l'immagine di Hakko morente non le esce dalla testa finché Maria non la trova in un vicoletto semi-illuminato e la accompagna nuovamente all'hotel. Sulla strada le ragazze vorrebbero parlarsi e raccontarsi il fiume di emozioni che le sta sommergendo ma nessuna di loro ha il coraggio di iniziare ed entrambe mantengono una finta calma apparente sul volto. L'indomani mattina è tempo di tornare in città ma il motore del fuoristrada è rotto e non ne vuole sapere di partire, costringendo Minoru a chiedere alle ragazze di tornare in treno da sole mentre lui si occuperà della faccenda: poco dopo aver iniziato il viaggio, il treno si ferma e dei colpi di arma da fuoco attirano l'attenzione di CANAAN che và ad investigare trovando, poche carrozze più avanti, i fantasmi del proprio passato recente e remoto! Siam, Hakko, Santana e tutte le sue vittime recenti sono sedute ad aspettarla ed a ricordarle che la colpa della morte è esclusivamente sua e la ragazza, per farli tacere, spara a tutti. Mentre Siam le ricorda di concentrarsi solo su ciò che vede realmente e non sui suoi sensi, CANAAN scopre di aver fatto una strage di innocenti. Nel mentre, nel vagone di Maria e Yunyun, Alphard raggiunge le ragazze e spiega loro che non ha intenzione di ucciderle... solo di usare Maria come molla per atttivare il vero potere dell'amica: la ragazza accetta ma chiede di poter scattare una foto alla terrorista. Sentendo uno sparo, CANAAN torna da Maria ma trova Alphard e delle tracce di sangue dell'amica.

Facile intuirlo, Alphard ha sparato a Maria e l'ha rinchiusa con Yunyun in una carrozza assieme ad una bomba il cui timer è pericolosamente vicino allo 0. Informata della situazione, CANAAN inizia a combattere con la sua rivale ma lo scontro è a senso unico e Alphard ha ben presto la meglio su una rivale desiderosa di fare tutto in fretta per salvare l'amica. Durante le sparatorie nella carrozza Alphard prende in giro CANAAN parlandole di come anche lei sia Canaan e dell'unione di intenti rappresentata da lei e Siam e puntando il dito sul fatto che non sarebbe morto se lei non fosse arrivata a cercare di salvarlo. Messa letteralmente con le spalle al muro la rivale, Alphard le spiega che non ha intenzione di uccidere lei in quanto persona ma "il concetto" di Canaan in quanto espressione di disperazione: mentre le due combattono, Maria chiede a Yunyun di uscire dalla carrozza tramite finestrino e separarsi dal resto del treno per mettersi in salvo.

L'aspetto meglio riuscito della puntata sono le animazioni, con i ragazzi di P.A. Works nuovamente sul pezzo e pronti per regalarci una bella sequenza di combattimento: non all'altezza del primo scontro CANAAN VS. Alphard ma sicuramente ben realizzato. Il problema è che manca tutto il resto: dialoghi scadenti o prevedibili ed una trama che sta paurosamente cadendo nello scontato. Speriamo nella bomba: se è vera e scoppia, potremmo avere anche una Maria arrosto che garantirebbe alla serie un notevole balzo in avanti sulla graduatoria finale.

1 commento:

Simon Cris ha detto...

C'è una cosa che mi ha dato molto fastidio nella recensione, quindi, anche se vecchia, sento il bisogno di dirlo per chi capiterà qui a leggerla: "Il problema è che manca tutto il resto: dialoghi scadenti o prevedibili ed una trama che sta paurosamente cadendo nello scontato.". La trama non mi interessa, non è il mio genere tra l'altro, ma dialoghi scadenti? Hai almeno capito qual'è il tema centrale dell'anime? Quest'anime è composto da combattimenti, trama e un tema centrale esposto tramite i dialoghi. Ti possono non piacere, perchè non condividi cosa esprimono o perchè ti interessano solo i combattimenti, ma non dire che sono scadenti perchè non lo sono. Premetto tre errori nella recensione.


"Siam, Hakko, Santana e tutte le sue vittime recenti sono sedute ad aspettarla ed a ricordarle che la colpa della morte è esclusivamente sua e la ragazza, per farli tacere, spara a tutti."

Errore 1: non ha sparato a nessuno, gli spari ci sono stati solo prima, la scena solo la mette in modo che sembra sia stata lei per esprimere che rispondere all'odio con odio porta a cose brutte.


"e Siam e puntando il dito sul fatto che non sarebbe morto se lei non fosse arrivata a cercare di salvarlo"

Errore 2: dice che è morto perchè lei esiste, non perchè è arrivata a cercare di salvarlo, differenza fondamentale per capire il personaggio di Alphard.


"Alphard le spiega che non ha intenzione di uccidere lei in quanto persona ma "il concetto" di Canaan in quanto espressione di disperazione"

Errore 3: Canaan e Disperazione è come se fossero due personalità distinte. E' una cosa lasciata intendere nell'episodio 4, quando Alphard dice che si è abbassata al suo livello cedendo all'odio (passaggio da Disperazione a Canaan), di conseguenza una volta non aveva punti deboli (= Disperazione) invece ora ne ha (= Canaan), oppure nell'episodio 9 quando le dice che il suo nome è Disperazione, che sta a significare che quella di ora (= Canaan) è quella sbagliata.


Detto tutto questo, io sono uno che ama le s***e mentali, quindi i dialoghi li ho molto apprezzati, tu non li hai capiti (non ti offendere, non ti sto dando dell'ignorante, è solo la mia conclusione dopo i tre punti precedenti), quindi non li hai apprezzati. Dialoghi scadenti è un'affermazione senza senso, esistono solo gusti e punti di vista.