domenica 8 marzo 2009

Spring 2009: gli imperdibili

A poco più di un mese dall'inizio dell'attesissima Spring Season, nonostante abbia ancora qualche post arretrato (colpa della mancanza di tempo di questi ultimi giorni dovuti al lavoro ed ai preparativi per le vacanze in Giappone, ormai davvero imminenti!) è doveroso iniziare una carrellata sui molti titoli degni di nota di quella che tradizionalmente è la stagione regina per l'animazione "made in Japan". Quasi 40 serie ai blocchi di partenza, di cui almeno una decina hanno concrete possibilità di finire su queste pagine: come al solito, il lavoro non manca... ^^' Partiamo come sempre dalla crème delle tante proposte nel ventaglio di titoli dal quale spiccano su tutti 3 gemme che non dovrebbero assolutamente mancare nella vostra personale videoteca, a prescindere dai gusti e dalle preferenze: pronti? Si parte...


HIGASHI NO EDEN


Dettagli:

Numero di episodi: 11
Sito ufficiale: http://www.juiz.jp
Data di inizio: 09 Aprile
Studio di animazione: Production I.G (Seirei no Moribito, Real Drive: Sennou Chousashitsu)
Seiyuu: ---


Trama:

22/11/2010: 10 missili nucleari colpiscono il Giappone. Eppure, un così grave atto terroristico senza precedenti nella storia del Paese finisce per passare in sordina ed essere presto dimenticato da tutti: il "Careless Monday", così è stato ribattezzato questo terribile giorno, non lascia vittime né conseguenze particolarmente gravi. Tre mesi dopo... Saki Morimi è una giovane ragazza giapponese attualmente residente negli Stati Uniti per sperimentare un anno di studio all'estero. Un giorno, davanti alla Casa Bianca a Washington DC, finisce nei guai e viene salvata da un uomo, un giapponese che si presenta col nome di Akira Takizawa. Quest'uomo è però un mistero per la ragazza perché sembra che abbia perso completamente la memoria, oltre al fatto che si presenta dinanzi a lei nudo, fatta eccezione per una pistola che tiene in mano ed un cellulare con un esorbitante credito di 8.200.000.000 Yen (fonte: ANN, traduzione by Mu)

Prime impressioni:

Production I.G e Kenji Kamiyama (regista di capolavori assoluti come "Ghost in the Shell" e "Seirei no Moribito") non possono non portare alla luce un altro, imperidibile anime. E' più di una nno che il fandom parla di questo titolo, dell'assurdità della trama, del fatto che sia solo una serie di 11 episodi e della stranissima promo art presente sulla homepage del sito (ora aggiornato) in cui un orologio si scioglieva all'interno di una mela avolta da un nastrino sul quale capeggiava la scritta "noblesse oblige". Come da previsione, la serie va ad occupare lo slot notturno, quello dedicato all'animazione di qualità e di sostanza che da anni regala titoli di sicuro impatto ma che non tutto il pubblico è purtroppo in grado di comprendere ed amare. Io sarò qui per far conoscere a tutti voi questo piccolo gioiello.


SHANGRI-LA

Dettagli:

Numero di episodi: 26
Sito ufficiale:
http://www.anime-shangri-la.jp
Data di inizio:
Aprile
Studio di animazione:
GONZO (Blassreiter, Last Exile)
Seiyuu:
---

Trama:

La storia si svolge nel XXI secolo, quando l'effetto serra ha ormai reso quasi invivibile la terra e la natura non riesce più a garantire le condizioni minime per la vita sul pianeta. Il risultato di questa pazzia climatica che ha alzato di 5° la temperatura media mondiale è che Tokyo si è trasformata in una metropoli tropicale e il governo, nel tentativo di risollevare le sorti del pianeta, decide di far "rinascere" la città col nuovo vome di "Atlas" al fine di farla diventare il nuovo polmone verde del pianeta. Le buone intenzioni dell'amministrazione devono però scontrarsi con le intenzioni degli abitanti, non più disposti a sopportare l'immigrazione da tutti i Paesi nel nome della vita all'insegna della natura protetta e alcuni gruppi paramilitari di matrice xenofoba iniziano a lavorare nell'ombra per eliminare le "impurità". (fonte ANN, traduzione by Mu)

Prime impressioni:

Tratto dall'omonimo romanzo di Eiichi Ikegami, la serie sembra essere partita sotto l'egida della parte "buona" del cast GONZO, che come sappiamo non naviga in buone acque a livello finanziario e spera di risollevarsi presto, tornando ai fasti di un tempo. Dopo il discreto successo di "Blassreiter" e l'indubbio plebiscito per le rori di "Strike Witches", GONZO si affida a nomi importanti del settore per riportare in auge il marchio: alle matite, molti di voi l'avranno già riconosciuto, il talentuoso stile di Range Murata preparerà ambientazioni di sicuro fascino. Non solo lui, ma tutto il cast è ad altissimo livello:

Sceneggiatori: Bessho Makoto (Ah! Megami-sama) e Ohnogi Hiroshi (Noein: to your other self);
Produttore: Mori Takeshi (Otaku no Video);
Supervisore: Takeba Shingo (RahXephon, Eureka Seven)
Character Designer: Murata Range (Blue Submarine N°6, Last Exile);
Designer: Kusanagi Takuhito (Blue Submarine N°6), Satou Hajime (Karas), Iida Umanosuke (Mobile Suite Gundam: the 08th MS TEAM), Yoshida Kenichi (Dennou Coil, Eureka Seven, Neon Genesisi Evangelion, Porco Rosso, Bounen no Xamdou);


PHANTOM - REQUIEM FOR THE PHANTOM



Dettagli:

Numero di episodi: 13
Sito ufficiale: http://www.phantom-r.jp
Data di inizio: Aprile
Studio di animazione: Brains Base (Baccano!)
Seiyuu: Takagaki Ayai, Irino Miyu, Watanabe Akeno, Hisawaka Aya, Hishikawa Hideo, Chiba Isshin, Sawashiro Miyuki, Hoshi Souichiro, Chiba Susumu, Shimura Tomoyuki

Trama:

L'America degli anni '30 in cui si svolge la vicenda è un Paese in cui la Mafia e i gangster dettano legge. Durante un "normale" incarico di assassinare un personaggio scomodo per conto della potente e misteriosa organizzazione "Inferno", il più pericoloso e temuto killer mafioso - Phantom - viene visto in azione da un turista solitario in giro per la città. Scoperta che la vera identità di "Phantom" è quella di una ragazzina di nome Ein, l'organizzazione non si limita ad uccidere il ragazzo come farebbe normalmente con un testimone qualsiasi ma lo rapisce, perpetra un'operazione di lavaggio del cervello e fa "rinascere" il ragazzo come "Zwei", il secondo killer di Inferno che si troverà ad imparare tutte le "tecniche del mestiere" da colei che l'ha involontariamente portato su questa strada.

Prime impressioni:

Brains Base di nuovo all'opera, con grande trepidazione di gran parte dei fan rimasti a bocca aperta dopo l'ottimo lavoro portato a termine con quel piccolo capolavoro di "Baccano!". Gli anni del proibizionismo americano sembrano ispirare notevolmente gli sceneggiatori della casa, che ci riportano proprio lì dove li avevamo lasciati l'ultima volta, anche se le serie sono assolutamente separate ed autonome. Ancora una serie breve all'insegna dell'azione e della violenza ma sembra di intuire che ci sarà anche una certa componente "mistica", o comunque legata al peccato ed alla successiva redenzione di Ein.

Ah, che ve ne pare del nuovo layout delle presentazioni? ^^

5 commenti:

Michele ha detto...

questi titoli li avevo già sentiti e mi avevano molto incuriosito. fa piacere vederli postati anche qui ^^ è una certificazione di qualità...
mhm mi farebbe comodo una lista degli "imperdibili" degli ultimi 10 anni :D

quando vai in giappone? (invidia)

Grande Mu ha detto...

Apperò, rischi di avere un discreto numero di serie da recuperare ^^''. Non avendo quasi nulla da fare in 13 ore di aereo, potrei prepararti una lista di imperdibili... perlomeno di "miei" imperdibili ^^.

Ah, parto stasera alle 21: potreste avere mie notizie domenica ^^

Michele ha detto...

ah la cosa è imminentissima!! buon viaggio allora!! quanto stai giù? come è il tuo giapponese parlato?

i tuoi imperdimili mi vanno benissimo. almeno non vado alla cieca, come ho fatto finora (e a parte rari casi mi è andata bene)

Grande Mu ha detto...

Tornerò il primo di aprile ^^

Il mio giapponese parlato? Abbastanza buono da portare gli amici che vengono con me in giro per la città a caccia di merchandising... e magari qualche conoscenza femminile ^^

Michele ha detto...

nuuu grandissimo!! sei un tour operator!! di nuovo buon viaggio e buona vacanza!